Spindox pubblica il suo primo Bilancio di sostenibilità. Le performance ambientali e sociali dell’azienda dell’anno 2020.

Sostenibilità è una delle parole del momento, in ambito aziendale come nel mercato in generale. Nel corso degli ultimi decenni, nuove consapevolezze in materia ambientale e sociale hanno portato a certe aspettative, nei confronti delle aziende. Il rispetto dell’ambiente, del benessere dei dipendenti e delle comunità locali sono solo alcuni dei nuovi temi sensibili, sulla base dei quali la reputazione e la qualità di un’azienda viene continuamente valutata. Non si può più esistere nel “vuoto pneumatico”. O meglio: per il consumatore o l’investitore di oggi non conta solo ciò che viene offerto e a che prezzo, ma come l’azienda si comporta e sviluppa la propria esistenza nel rispetto degli ambiti più diversi. Ciò che eleva e distingue le buone aziende di oggi è quanto esse si preoccupino dell’impatto che le loro attività generano nella società, nell’ambiente e nel mercato in cui operano, cercando di ridurlo o renderlo il più positivo possibile.

Perché abbiamo scelto di intraprendere questo percorso

Tutto questo lo abbiamo capito bene, in Spindox. Già da tempo infatti la sostenibilità è parte integrante della nostra cultura aziendale. L’uscita del nostro primo Bilancio di sostenibilità è per noi la naturale prosecuzione di un percorso iniziato anni fa, ispirato dal desiderio di operare nella maniera più rispettosa possibile. Questo desiderio è diventato ancora più forte nel 2020, quando le nostre vite sono state stravolte e trasformate per sempre dalla pandemia Covid.

Ora più che mai, in Spindox abbiamo sentito il bisogno di guardarci all’interno, per capire che tipo di azienda siamo e come possiamo prenderci cura dei nostri dipendenti, della società e dell’ambiente in cui operiamo. Abbiamo ritenuto fondamentale raccogliere e raccontare le nostre buone pratiche, monitorare e rendicontare i nostri impatti, i progressi e i primi risultati tangibili.

Ma facciamo un passo indietro. Già dal 2012 ci siamo dotati di un Codice Etico, che regola e guida le attività aziendali nel rispetto dei dipendenti, come dei fornitori, clienti e stakeholder in generale. Il Codice Etico è solo una delle tante iniziative di Spindox in ambito di responsabilità sociale. Per noi è fondamentale agire nel massimo rispetto di tutti gli individui, garantendo parità di trattamento e rispetto dei diritti umani.

Tra le altre iniziative, siamo attivamente impegnati nella formazione dei nostri dipendenti e nella promozione di un ambiente di lavoro sicuro, incoraggiante e meritocratico, in grado di offrire un’esperienza professionale elevata. Siamo fermamente convinti che il benessere dei nostri dipendenti sia una componente fondamentale per la creazione di prodotti e servizi di qualità.

Un altro fronte sul quale siamo attivi è quello del bias di genere che da sempre affligge il settore dell’ICT. Purtroppo nel 2020 la quota di dipendenti donne nella nostra azienda era ancora troppo bassa. La sfida è quella di aumentare il tasso di occupazione femminile nei prossimi anni: essere sostenibili, infatti, non vuol dire essere in regola con le aspettative o con le performance comuni, ma capire cosa non va nella nostra società e cultura aziendale, per poi cambiarlo.

Anche quando si riflette sul tema della sostenibilità nella maniera più stereotipica, quella ambientale, a Spindox piace superare le aspettative. Ad esempio, ci siamo impegnati nel calcolo della nostra Carbon Footprint, che verrà continuamente aggiornata e ottimizzata nel corso del tempo. In quanto azienda di dimensioni relativamente ridotte, questo calcolo non è nato da un’esigenza di mercato, ma da un semplice desiderio: capire al meglio il costo della nostra esistenza in termini ambientali e gettare le basi per un comportamento energetico più consapevole.

Il calcolo della Carbon Footprint si va a inserire all’interno della campagna GO!GREEN, lanciata già nel 2019: questa iniziativa è dedicata alla promozione di comportamenti sostenibili nella vita aziendale e include anche una collaborazione con Treedom, grazie alla quale Spindox sta creando una foresta  (per compensare parte delle emissioni di CO2 prodotte dalle proprie attività) che arriverà a contare 500 alberi nel 2023.

Il Bilancio di sostenibilità Spindox, redatto sulla base degli standard internazionali GRI (Global Reporting Initiative) racchiude tutto questo: in questo documento vengono presentate le linee guida della strategia di Spindox, le politiche di gestione e le nostre performance in ciascuna delle tre dimensioni della sostenibilità: economica, ambientale e sociale.

Se avete voglia di scoprire di più sulla nostra storia e sulle nostre attività, leggete il documento integrale del Bilancio di sotenibilità sociale e ambientale 2020. In alternativa qui troverete la sintesi.

Anno dopo anno, pubblicheremo nuove versioni del bilancio per aggiornare i nostri dati e raccontare i nuovi traguardi raggiunti. Come azienda del terzo millennio, non smetteremo mai di fare del nostro meglio per operare nel rispetto e a vantaggio dell’ambiente e degli attori che ci circondano, con un occhio di riguardo per le generazioni future.

Perché alla fine, per noi, essere sostenibili significa solo essere.