Lo scorso sabato 15 Aprile 2023 si è svolta la seconda trasferta dell’associazione Farmaceutica Younger, che ha fatto tappa stavolta nella culla del rinascimento, Firenze. L’evento ha avuto Spindox e lo spin-off Dynamedics (di cui abbiamo già parlato sul nostro blog) come sponsor dell’evento. Ripercorriamo la splendida giornata passata insieme ai tanti giovani partecipanti!

Farmaceutica Younger: un po’ di informazioni

Farmaceutica Younger nasce come associazione nel 2020 a Milano da un gruppo di amici e colleghi del settore farmaceutico.

L’associazione si pone come obiettivo iniziale quello di “tendere una mano ai giovani che hanno voglia di conoscere sempre di più sul mondo del farmaceutico”, come dice sul sito web la fondatrice Silvia Vernotico.

Dopo pochissimo tempo, i contatti con altri addetti ai lavori del settore aumentano esponenzialmente: in poco tempo i tesserati superano la quota di 100 iscritti.

Obiettivo dell’associazione è principalmente quello di fare networking tra professionisti del settore farmaceutico, uno scambio non solamente di idee ma anche di contenuti e collaborazioni.

In un secondo tempo Farmaceutica Younger è diventato anche un blog di divulgazione su temi inerenti al mondo del farmaceutico. Fra le varie iniziative, la rubrica “B2Young” su AboutPharma, da venti anni rivista di riferimento per tutti i decision maker e le persone del mondo Life Science.

FY goes to Firenze

La seconda trasferta di Farmaceutica Younger era fissata a Firenze, che con l’occasione è diventata meta anche di una visita guidata pomeridiana per i partecipanti all’evento.

La giornata, partita alle ore 10, ha visto gli interventi di quattro ospiti, professionisti del settore farmaceutico che hanno raccontato le loro esperienze e le novità in ambito Life Science. I protagonisti delle interviste sono stati:

  • Inesa Hyseni – Professionista dello Sterility Assurance, ci ha raccontato di più sullo sterility assurance, figura fondamentale per garantire la sterilità dei farmaci e il rispetto della compliance.
  • Enrico Bazzeghini – Operativo nelle attività di produzione, in particolare nella diagnostica in vitro presso Biomerieux. Ha raccontato le sue esperienze all’estero e le possibilità offerte in ambito professionale.
  • Domitilla Gatti – Si occupa di HSE (health safety and environmental), dunque tutti gli aspetti della sicurezza sui luoghi di lavoro, di salute e ambiente nei processi farmaceutici.
  • Vito Colella – Si è trattato di un intervento più incentrato sul marketing e market access. In particolare si è parlato approfonditamente di malattie rare attraverso la storia di vita vissuta di un paziente affetto da emofilia.

È stata poi la volta degli sponsor dell’evento: Romaco (azienda di produzione macchinari per l’industria farmaceutica), Noè multimedia e infine Spindox e Dynamedics. E’ stata l’occasione per gli interventi del nostro Martino Spighi (Market Pharma Director) e di Roberto Bonaiuti per lo spin-off partecipato da Spindox.

Spindox Goes to Florence prentazione Farmaceutica Young Roberto Bonaiuti Martino Spighi
Spindox Goes to Florence prentazione Farmaceutica Young Roberto Bonaiuti Martino Spighi
Fotografia all'evento Spindox Goes to Florence, con presentazione brand Spindox

Dopo la pausa pranzo di gruppo, fondamentale momento di networking, è stata la volta del tour guidato della città. Importante è stata la visita dell’Officina profumo-farmaceutica di Santa Maria Novella, la farmacia storica più antica di tutta Europa. Nata nel 1221, è attiva senza soluzione di continuità da oltre 4 secoli: questo la rende uno degli esercizi commerciali più antichi al mondo.

Roberto Bonaiuti Martino Spighi Firenze Spindox

Spindox e Farmaceutica Younger

La giornata trascorsa con Farmaceutica Younger è stata un’occasione importante per rafforzare legami e relazioni con un mondo relativamente nuovo per Spindox, ereditato dall’acquisizione di Plan Soft (2021-2022). Aumentare la propria presenza nel settore farmaceutico è stata infatti una delle motivazioni che ha portato al matrimonio di interesse con l’azienda fiorentina.

Incontrare i partecipanti all’evento, per la maggioranza giovani professionisti del Life Science, permette inoltre di restare aggiornati su novità e bisogni emergenti del settore, altrimenti difficilmente percepibili.

Silvia Vernotico, presidente di Farmaceutica Younger, ha descritto bene lo spirito delle prime occasioni di incontro con i partecipanti alle iniziative, nel 2020. Si è da subito manifestata fortemente la necessità di sfruttare l’associazione anche come strumento di divulgazione di tematiche di settore. Tutto questo attraverso un linguaggio e uno stile di comunicazione “fresco, giovane e innovativo”.

Prendiamo ad esempio le GMP (Good Manufacturing Practices). Si tratta delle normative nate negli USA per regolamentare il settore del farmaco, in particolare la fase di produzione, a seguito dal caso della Talidomide e dei suoi effetti collaterali avversi sui figli delle donne che assumevano il farmaco.

Trattare questa tipologia di tematica con un linguaggio più semplice e chiaro rende ovviamente la divulgazione più efficace e meno noiosa.

Questo secondo obiettivo dell’associazione si rivela essenziale anche e soprattutto per i non addetti ai lavori, che comunque hanno interesse ad entrare in contatto con l’associazione e i suoi tesserati.

Il settore farmaceutico è percepito spesso come molto specialistico, difficile da comprendere e denso di normative e leggi specifiche. Come Spindox, è stato dunque molto piacevole scoprire le persone (nell’occasione di sabato sono stati per lo più giovani). Oltre questo, abbiamo visto il lato umano oltre a quello scientifico, un aspetto che rimane per lo più nascosto nei convegni tradizionali.

Facciamo i complimenti dunque all’associazione, un in bocca al lupo e un arrivederci ai prossimi appuntamenti!