Che cos’è il riciclo?

Il riciclo consiste nella differenziazione e raccolta dei rifiuti in modo da garantirne un recupero e riutilizzo nella creazione di nuovi prodotti e materiali.

Tipi di riciclo

Tra i termini più conosciuti e più comunemente utilizzati nelle conversazioni su sostenibilità e ambiente, riciclare significa differenziare e raccogliere i rifiuti in modo tale da poterli riutilizzare per la creazione di nuovi prodotti e materiali. Riciclare materiali di scarto porta a benefici ambientali ormai più che conosciuti, dato che si tratta di una delle pratiche maggiormente sviluppate e presenti da più tempo, nell’ottica della salvaguardia del pianeta. Diversi materiali di scarto possono essere riciclati, tra cui:

  • Carta e cartone, il cui riciclo è meno dispendioso sull’ambiente rispetto alla produzione di carta vergine
  • Plastica: ci sono circa 50 tipi diversi di materiali plastici, con centinaia di varietà e una durata di vita stimata di 500 anni prima della naturale decomposizione. Fortunatamente, la maggior parte dei materiali plastici può essere riciclato attraverso processi di:
    • Riciclo meccanico: recupero della plastica senza trasformarne la struttura chimica, ma creando nuovi prodotti di plastica;
    • Riciclo energetico: conversione della plastica in energia termica ed elettrica attraverso l’incenerimento;
    • Riciclo chimico: che vede la trasformazione della struttura chimica della plastica al fine di creare materie prime per attività industriali.
  • Metalli, sia ferrosi che non-ferrosi, che possono essere riciclati un numero infinito di volte senza perdere qualità.
  • Dispositivi elettronici
  • Legno
  • Vetro, che al pari dei metalli, non perde qualità durante il processo di riciclo.
  • Abbigliamento e tessuti, il cui riciclo sta diventando una questione sempre più rilevante, viste le conseguenze sempre più catastrofiche che la filiera ha sull’ambiente.
  • Mattoni e macerie

Riciclo vs. Upcycling

Spesso, il termine recycling viene utilizzato in coppia con upcycling, un processo che se da un lato ha lo stesso intento e obiettivo, dall’altro presenta dinamiche diverse. Infatti, upcycling indica il riutilizzo di materiali di scarto senza modificarne la forma o la struttura chimica. 

Con l’acquisizione di ACT-Operations Research, Spindox ha ereditato l’expertise dei colleghi che hanno partecipato al progetto DEMETO, focalizzato sull’implementazione di un sistema di polimerizzazione chimica della plastica di tipo PET attraverso un processo a microonde. Il progetto, finanziato dal programma di ricerca e innovazione europeo Horizon 2020, ha lo scopo di riciclare la plastica trasformandola in fibre tessili riutilizzabili, garantendo la circolarità del materiale e riducendone gli sprechi. Nel 2018, il progetto ha ricevuto il premio Innovation Radar, riconoscimento istituito per promuovere le innovazioni digitali più promettenti all’interno dei progetti finanziati dall’UE. Infatti, l’impianto pilota che è stato ultimato ad aprile 2022 a Chieti è in grado di riciclare quasi il 100% dei materiali, ed è uno dei primi del suo genere a livello nazionale ed europeo. 

Torna al glossario