Strategia e governance per l’IT nell’era digitale

La trasformazione digitale non è adozione di nuove tecnologie, ma rivisitazione strategica e organizzativa. È un modo nuovo di fare business, lavorare e comunicare. Per questo l’IT ha, oggi più che mai, un valore centrale per il successo di ogni impresa e in ogni settore. A patto che sappia dotarsi di una prospettiva strategica e rinnovarsi sul piano operativo.
Smettiamo di dire che la tecnologia è un fattore abilitante. La tecnologia è diventata un servizio, ossia una questione di business. La tecnologica ha «occupato» il business attraverso un processo di smooth hacking.

Il CIO deve valutare il livello di maturità della propria funzione, evitare la mera assunzione di strumenti tecnologici, dotarsi di una visione strategica per l’impresa.
Ci proponiamo come mediatori fra la cultura del business e la «sala macchine». Vogliamo essere i consulenti di business del CIO, i loro accompagnatori nel periglioso viaggio digitale. Li aiutiamo a spostarsi verso le fasi alte dei processi decisionali con contenuti innovativi: prima le idee, prima l’individuazione e l’interpretazione dei dati poi il resto.

Come lavoriamo

Il fornitore lavora per il cliente. Noi lavoriamo con il cliente: nel senso che lo ingaggiamo nell’esecuzione del nostro lavoro, ma anche nel senso che ci piace conoscerlo bene, metterci nei suoi panni e parlare la stessa lingua. Spesso si dice che il consulente risolva problemi, e che in ciò assomigli a un medico: analizza (anamnesi), formula ipotesi (diagnosi), propone un percorso di guarigione (terapia). A noi piace parlare di opportunità, più che di problemi. E ai percorsi di guarigione preferiamo la ricerca del benessere.
Assumiamo la nuova scienza dei dati (intelligenza artificiale), integrandola con un approccio umanistico (filosofico, sociologico, antropologico). Siamo per la consulenza nutrita dalla ricerca e dalla condivisione continua di pratiche ed esperienze, al nostro interno e con i clienti. Strutturiamo modelli di competenze in relazione a settori, domini e processi ben definiti.

Governance e change management

Assistiamo i clienti nel governo dei progetti IT più complessi e nella trasformazione dei processi, dell’organizzazione e della missione della funzione IT.
Ogni progetto tecnologico è anche un progetto di change management. Per questo ci occupiamo di pianificazione e supporto agli adeguamenti organizzativi, formazione e comunicazione del cambiamento. In questo contesto l’obiettivo di ogni progetto è, in fondo, conseguire una discontinuità rispetto al passato, sia essa organizzativa o relativa al business. Questa discontinuità deve essere distintiva, deve cioè permettere al cliente di conseguire “qualcosa” che lo diferenzi dagli altri, rendendo la sua immagine, il brand o l’offerta più appetibili per il mercato.
Il nostro modello di Governance è in grado di ottenere questi risultati perché armonizza la forza propulsiva derivante dalle capacità, passioni e conoscenze proprie di ogni nostro consulente con l’applicazione di framework metodologici internazionali che ricerchiamo e studiamo costantemente, decidendo di applicarli solo quando ci crediamo veramente.